Trend & Interviste

Gli ITS in Italia: nuove prospettive e i corsi per le opportunità professionali

Un’offerta sempre rinnovata di programmi innovativi che comprendono ambiti lavorativi diversi, dal turismo all’informatica

19 giu 2024
3 minuti di lettura

Un’offerta sempre più variegata, orientata a formare i giovani in diversi ambiti lavorativi, dall’artigianato all’informatica, e ancora dal turismo all’agricoltura. La realtà degli ITS in Italia è certamente una delle più virtuose in ottica di inserimento lavorativo, e i dati in questo senso non fanno altro che confermarlo.

Secondo le ultime rilevazioni, infatti, circa l’80% dei diplomati ITS trova lavoro entro un anno dal diploma: un successo dovuto a vari fattori, tra cui va inserita senza dubbio la proficua collaborazioni con realtà imprenditoriali di prestigio, italiane e internazionali, come Leonardo, Sitael, Apple, Microsoft, Bosch, NTT Data, Lutech, MSC Crociere, Grimaldi e Alis. Gli studenti hanno l’opportunità di svolgere stage e apprendistati professionalizzanti, acquisendo competenze pratiche e concrete.

Orientarsi in questa ricchissima offerta può essere difficile, ma esistono strumenti in grado di aiutare scelte e decisioni professionali. Come nel caso della Guida agli ITS Academy 2024/2025, realizzata da Campus con il patrocinio di Rete ITS Italy.

Il volume illustra indirizzi, corsi e figure professionali dei 146 Istituti Tecnologici Superiori, suddivisi nei 10 macro-settori: energia; mobilità e logistica; chimica e nuove tecnologie; agroalimentare; casa e ambiente costruito; meccatronica; moda; imprese e terzo settore; beni culturali e turismo; comunicazione e dati.

 

I percorsi ITS hanno una durata di 2mila ore se biennali e 3mila se triennali, di cui almeno il 35% delle ore deve essere svolto in stage presso aziende. Ed è proprio lo stretto legame con il mondo industriale che rende questi percorsi formativi fondamentali per il settore terziario. Basti pensare che l’80% dei diplomati trova lavoro a un anno dal diploma. Non solo: i diplomati ITS sono molto richiesti dalle aziende, che fanno fatica a reperirli. I profili professionali maggiormente richiesti appartengono all’area elettronica, informatica e meccanica. In particolare sono richiesti tecnici elettronici (70%), progettisti e amministratori di sistemi (69,8%). Mentre per quanto riguarda l’area geografica dove sono più richiesti i diplomati ITS Academy spicca il Nord Ovest con il 37% delle domande da parte delle aziende, seguono Nord Est (29%) e Centro (19%). Infine le Regioni del Sud e le Isole con il 15%.

Gli ITS, inoltre, possono contare anche sui fondi del PNRR: ci sono milioni di euro da spendere per laboratori e attività, con prospettive anche su settori ad altissimo tasso di specializzazione. Come nel caso dell’ITS Academy Mobilità Sostenibile - Aerospazio Puglia si sta dotando, su diverse sedi (Brindisi, Lecce, Bari) di laboratori per le tecnologie innovative per la produzione dei mezzi di trasporto, per i nuovi materiali, per le applicazioni aerospaziali e navali, per le tecnologie della mobilità sostenibile, per i nuovi combustibili come l’idrogeno e per la mobilità elettrica, per l’uso della realtà virtuale e estesa per la formazione di donne e uomini per il ruolo di tecnici superiori, per l’applicazione delle tecnologie dell’informazione all’aerospazio.

Le opportunità riguardano anche gli istituti del Veneto. In partenza, ad esempio, il corso “Biotech Quality Specialist” presentato oggi a Trieste: nuovo percorso post-diploma dell’ITS Academy Alessandro Volta per le Nuove Tecnologie della Vita nato in collaborazione con l’Istituto Tecnico Statale G. Deledda-M. Fabiani di Trieste.

Il percorso forma figure altamente specializzate e richieste dal mondo del lavoro in ambito biotecnologico, con particolare attenzione ai settori cosmeceutico, nutraceutico e alimentare, per la gestione dell’intero sistema qualità e dei processi di produzione.

Leggi anche
$content.image.resourceAlt
12 apr 2023
"Laboratorio Invitalia per l'Imprenditorialità" rivolto a tutti gli studenti delle Università italiane
Apri
News
$content.image.resourceAlt
8 nov 2021
Poste italiane, assunzioni in ambito commerciale e per Portalettere
Apri
News
$content.image.resourceAlt
13 gen 2023
Nuove opportunità di lavoro in Enel per diplomati e laureati
Apri
News